ETIKA I

PROGRAMMA DI SOPRAVVIVENZA 2001

http://www.etika.com
4.3.1997

4A

Un ordine sociale giusto ricompensa il rendimento e aiuta il bisognoso

 

 

  1. Il tempo della dittatura comunista e dellŽegoismo capitalista è passato.
  2. La società dŽoggi ha bisogno dŽuna nuova ètica, costruita sulla giustizia e sulla misericordia.
  3. LŽunica alternativa del materialismo è la dottrina di Gesù Cristo.
  4. Solo lŽamore altruistico conduce alla salvezza. Chi dà, riceve. Chi aiuta il bisognoso, aiuta Cristo.
  5. Non possiamo passare indifferenti davanti alla miseria e lŽingiustizia, ma dobbiamo avere una compassione attiva:
  6. aiutare i nostri prossimi nelle loro pene e sofferenze e aiutare tutti quelli che hanno bisogno di noi, p. e. vecchi, orfani, handicappati, disperati
  7. dividere con i poveri:
    a) ogni anno donare per lo meno lŽuno per cento del deposito a risparmio per organizazioni cristiane di soccorso; b) condividere il lavoro, rinunciare a lavoro in più; non assumere lavoro doppio;
    c) fare beneficenza come espressione di gratitudine per un dono (Albert Schweitzer);
    d) fare da padrino a famiglie e bambini poveri;
  8. Aiutare gli oppressi e i deboli affinchè ottengano il loro diritto; essere investigatori della carità; fare tutto per impedire iniquità e crimini:
    a) prevenzione mediante programmi di lavoro per i disoccupati;
    b) una sorveglianza più effettiva; braccaletti elettronici; piccoli radiotrasmettitori per chiamate dŽemergenza;
    c) lŽintroduzione del principio di risarcimento;
    d) responsabilità personale per lo spreco di denaro pubblico (sequestro dei beni);
    e) licenziamento nei casi di abuso del potere;
    f) più possibilità di controllo per la stampa e per "consigli dŽordine", costituiti da cittadini interessati;
    g) pene di lavoro per criminali, in certi casi bando (véase 9A).
  9. Nella sua patria ognuno ha il diritto a nutrizione, vestito, abitazione, lavoro, sicurezza ed educazione.
  10. Se uno stato non potesse garantire il minimo vitale a tutti i suoi cittadini, li aiuterà un fondo mondiale per i poveri. Finanziamento procurato da:
    a) sequestro degli introiti e del possesso dei criminali (la mafia delle droghe ha un giro dŽaffari più grande di molti bilanci di stato)
    b) la metà dellŽutile delle banche
    c) un vasto disarmo
    d) lŽabolizione dei privilegi
    e) la rinuncia a spese superflue come pubblicità per alcool e sigarette, per artìcoli di lusso, edifici pomposi, spettacoli costosi en TV, fuochi dŽartificio di S. Silvestro ecc.; le spese solo per droghe sono più alte che le spese per i viveri.
  11. Los rendimientos para la familia y la la generalidad merecen la retribución justa. Tambien las madres y las amas de casa tienen derecho a una pensión.
  12. El estado tiene que garantizar los derechos de sus ciudadanos como también la seguridad y la moral pública, ante todo la proteción de los niños, de la juventud, de las mujeres y de las familias.
    a) Si no lo hace, el ciudadano tiene derecho a la autoayuda.
    b) La autoayuda puede extenderse en el caso extremo hasta la non-cooperación y a acciones de defensa general las cuales quizás no son autorizadas por la ley estatal pero son justificados y requeridos por la ley etica y divina. Ejemplos:
    boicot, huelga de impuestos (según Gandhi), declaración de zonas de protección.
  13. El ciudadano también tiene que decir no a leyes, reglamentaciones y medidas del estado o de organizaciones supranacionales si son criminales o absurdos.
  14. Stabilità dellŽeconomia:
    a) riduzione dei debiti dello stato mediante una reduzione radicale di spese pubbliche e un limite per interessi;
    b) meno burocrazia;
    c) un sistema dŽimposte giusto e semplice invece del sistema multiplo e ingiusto dŽoggi: soltanto 5 -10 imposte;
    d) appoggio finanziario per gli artigiani e per piccole aziende industriale invece di sovvenzioni grandissime per grandi gruppi industriali, avidi di profitto senza responsabilità sociale ed ecologica
    e)
    subsidios para explotaciones ágricolas no contaminantes.
  15. Disoccupati:
    a) riduzione dei costi di lavoro (meno imposte);
    b) agevolazioni fiscali per imprese nel caso di assunzioni;
    c) facilitazione della fondazione dŽimprese famigliari;
    d) più posti di lavoro a orario ridotto;
    e) programmi di lavoro dello stato, delle regioni e province, dei comuni e delle associazioni nel servizio sociale e protezione dellŽambiente; chi non accetta un lavoro, riceve soltanto il minimo vitale.
  16. Abitazioni:
    a) La miseria può essere attenuata mediante il sequestro degli appartamenti nel possesso di criminali;
    b) appoggio finanziario per famiglie quando vogliono costruire o comperare un domicilio.
  17. Pensioni:
    invece dellŽattuale sistema che privilegia i richi mediante lŽaumento progressivo, introduzione di p. e. cinque gradini: La pensione massima 5 volte più alta che la pensione minima (= minimo vitale).
  18. Per i redditi ci potrebbe essere un limite-tetto col fattore di moltiplicazione 25. Nel nostro mondo c`è tanta miseria che non abbiamo bisogni di speculanti e usurai.

- - - - Retour Index italiano- - - Retour ETIKA Start - - - - -